Quanto costano i gps: guida alle fasce di prezzo e ai modelli

Dispositivi GPS

I dispositivi GPS sono quei dispositivi che hanno la localizzazione satellitare, ovvero attivando il GPS possiamo sfruttarlo per utilizzare app come Google Maps. In pratica appena questo succede, una rete di 32 satelliti sparsi nello Spazio intorno alla Terra, mandano al dispositivo che funge da ricevitore un segnale ricco di informazioni sulla posizione, come latitudine e longitudine. Ed ecco che poi successivamente ad una elaborazione, avremo la localizzazione di un punto sulla mappa che rappresenta la superficie terrestre, che si tratti di oggetto, come ad esempio merce, macchine aziendali e via dicendo, oppure animale o persona.

Ormai è impensabile una vita senza GPS, perché siamo stati abituati e abbiamo solo questo mezzo per venire a conoscenza di una strada nuova ad esempio da intraprendere.

Non sempre però il GPS è efficace, ecco che magari per uso professionale o nautico escono fuori sistemi intrecciati con altri sistemi di localizzazione, come quello russo che si chiama Glonass o quello a carattere europeo che si chiama invece Galileo.

Quanto costano i dispositivi GPS?

Partiamo con il dire che esistono tantissimi tipi di localizzatori GPS, che presentano inoltre anche tante altre funzioni stuzzichevoli, come quella di rilevazione altitudine, pressione circostante, ossigeno nel sangue e via dicendo. Quando abbiamo ad esempio queste funzioni, l’uso consigliato è per sport specifici, come alpinismo, arrampicata, oppure escursionismo a bassa ed alta quota.

I costi variano in base a tanti fattori, come ad esempio materiali impiegati, oppure marchio scelto, grandezza, numero funzioni, portabilità e cose simili.

Se vogliamo uno smartwatch che è il dispositivo con GPS forse più acquistato anche per un uso quotidiano, i prezzi possono essere molto contenuti fino ad arrivare a cifre alte, prendiamo come esempio la Apple qui. Ma dobbiamo in ogni caso sapere a chi affidarci, io vi consiglierei nel primo caso la marca Honor, che è di dominio Huawei, e poi invece per quanto riguarda orologi digitali intelligenti top di gamma consiglierei Garmin e Apple. Ma quale scegliere fra le due e per quale motivo? Lo vedremo appena di seguito, per darvi la possibilità di fare una scelta nel caso più cosciente e ragionata.

Cosa scegliere: top di gamma della Apple oppure del marchio Garmin?

Partiamo dicendo che la scelta è in primis determinata dall’uso che vogliamo farne, dallo scopo ultimo. Se scegliamo ad esempio il famoso marchio della Apple non dobbiamo aspettarci chissà quale resistenza, soprattutto se siamo dediti a sport un poco estremi e ci serve un orologio, oppure dispositivo GPS che sia comunque sia completamente outdoor. Infatti in tal caso sarebbe meglio scegliere la Garmin, perché anche se si tratta di smartwatch o comunque sia di dispositivi che sono touch, questi risultano in molti casi davvero resistenti a determinate condizioni sfavorevoli ambientale e meteorologiche. Inoltre hanno un design anche gradevole, magari non come quelli della Apple, che in molti casi sono da considerarsi al pari di gioielli, ma comunque sia vi è una bella cura all’estetica in ogni caso.

Se prendiamo un dispositivo di questo tipo della Apple, i materiali saranno ottimi e possiamo spendere circa 500 euro, ma la resistenza ad esempio ad urti non è delle migliori, bisogna quindi averne molta cura. Il sistema è ovviamente iOS ed è come sempre efficiente e veloce, anche se con pochi GB di RAM, una delle differenze più evidenti con il sistema Android, che ad esempio usano gli smartwatch della Honor.

Se compriamo un ottimo, indistruttibile e multi-funzionante dispositivo Garmin, anche orologi digitali, questi sono davvero grandiosi sotto tutti i punti di vista, difficilmente si riesce a trovare un difetto. Ma i costi salgono ovviamente rispetto alla Apple, quindi avremo ad esempio un orologio che potrebbe anche costare un migliaio oppure più di euro circa.

Fascia economica della Garmin

Ma non è necessario spendere circa 800 euro oppure un migliaio ed oltre circa per un dispositivo della Garmin, efficiente bello e che abbia davvero una buona qualità e sia prestante. Possiamo dare un’occhiata se volessimo spendere entro i 250 euro circa ad esempio, ad una fascia più bassa di prezzo. Magari non troveremo proprio tutte le funzioni dei top di gamma di questo marchio, ma devo dire che non potremo rimanere scontenti perché in ogni caso le funzioni presenti sono ottime e non poche. Inoltre possiamo scegliere se vogliamo per esempio un dispositivo che sia esclusivamente touch oppure non, con la presenza di qualche pulsante sporgente. I motivi per scegliere uno rispetto ad altro sono più di uno e li vedremo meglio tra poco.

Perché scegliere un dispositivo non touch oppure touch?

Come abbiamo appena visto esistono questi due tipi di dispositivi touch, partiamo con il dire che ovviamente se vogliamo molte funzioni accessorie la nostra scelta cadrà inevitabilmente sul dispositivo touch. Però bisogna tener conto che questo proprio perché possiede quelle funzionalità tende a scaricare la propria batteria molto prima, rispetto ad un dispositivo di tipo non touch. Inoltre se ci troviamo in situazioni avverse, magari mentre stiamo arrampicando, o svolgendo comunque sia uno sport un poco estremo, il dispositivo non touch può rispondere in modo più immediato e ci basta premere direttamente uno dei pulsanti che sporge e che ci serve. In tal caso la batteria potrà durare anche molto, permettendoci di stare fuori casa a svolgere la nostra attività motoria anche per molto, davvero molto tempo. Solitamente l’autonomia della batteria è di circa di una giornata intera o massimo due giorni.

Conclusioni, sui prezzi e non solo

Come abbiamo visto riguardo i GPS abbiamo davvero tantissima possibilità di scelta in base a quelle che sono le nostre esigenze primarie o secondarie. Per cosa ci serve il dispositivo è la prima domanda che dobbiamo porci, la seconda è se rispetta le nostre esigenze, in base all’uso che dobbiamo farne, se dobbiamo fare un dato sport rispetto ad un altro ad esempio. Inoltre il costo è qualcosa che varia molto e abbiamo visto le varie marche che ci sono, io consiglio quelle che ho riportato sempre e per le varie esigenze e per i limiti anche di budget che uno sicuramente si fissa.

Studentessa universitaria di Filosofia, amante della scrittura, della lettura e di tutto ciò che attiene all’uomo nelle sue varie sfaccettature. Ha lavorato alla correzione di articoli a carattere.

Back to top
menu
gpseaccessori.it